A CENT’ANNI DAL BAUHAUS, SCUOLA E CORRENTE PER UNA NUOVA ARTE DEL COSTRUIRE E UNA NUOVA UNITA’ CULTURALE

By Patrizia Rossato Mari

Posted in , , , , | Tags : , , , , , , , , , , , , ,

1919, Weimar. Sull’onda di movimenti artistici impegnati a cercare una sintesi tra belle arti e arti applicate (Arts and Crafts, Deutscher Werkbund), l’architetto Walter Gropius fonda la Staatliches Bauhaus, Istituto superiore d’arte, con l’intento di avvicinare il disegno e la forma al mondo della produzione industriale, optando per un’arte non più elitariamente fine a se stessa ma in armonia con la funzione; grazie a tale svolta architettura d’interni e design, cioè mobili e manufatti, si trasformano in terreno d’applicazione di ricerca estetico-formale. L’arte accessibile nella vita quotidiana, persa la propria ‘aura’ – come ci spiega Walter Benjamin – a causa del suo ingresso nel mondo della produzione seriale, può così diventare prerogativa anche delle masse influendo come principio educativo e di elevazione.

Le Avanguardie sfrondavano l’arte dei significati tradizionali imposti dalla cultura borghese, con estrema libertà espressiva ne mettevano in risalto la carica distruttiva e di rimozione : all’arte come mimesi faceva da contraltare quella dello sperimentalismo radicale che aboliva il concetto stesso di ‘opera’, facendosi spaesante, decostruttiva, provocatoria, arma di scavo e sabotaggio delle abituali configurazioni artistiche. L’utopia insita nel processo che asserviva l’artista alla creazione dell’oggetto bello e utile abbracciava la lotta di classe e politica. Ideato dallo stesso Gropius, il termine Bauhaus richiama il medievale Bauhutte, indicante la loggia dei muratori.

Fu sempre Gropius a realizzare gli edifici della scuola, capolavoro di architettura oltre che esplicito manifesto, per la perfetta coerenza delle forme con l’intento pedagogico perseguito. Ma Bauhaus soprattutto identifica il programma scientifico che pose al vaglio la teoria della validità artistica della produzione seriale: il programma educativo applicato bandiva l’antinomia arte-artigianato con il fine dell’armonica unificazione di tutte le arti. Pertanto, l’ordinamento prevedeva due corsi paralleli e coordinati: uno, guidato da un ‘maestro artigiano’, sui materiali e i processi di lavorazione; l’altro, guidato da un ‘maestro della forma’, consacrato al disegno e alla teoria della forma. Il metodo didattico risentiva dell’influsso delle teorie pedagogiche progressiste dell’epoca, da Montessori a Dewey a Cizek, basate sul principio che fosse possibile stimolare e liberare il potenziale creativo di ognuno. Le idee della scuola, ispiratrici di tutti i movimenti d’avanguardia funzionalisti e razionalisti, costituiscono punti di riferimento essenziali nella corrente del Modernismo europeo e un momento cruciale del dibattito novecentesco sul rapporto tra cultura e tecnologia. Artisti influenti sulla scena europea a cavallo tra le due guerre, come Klee e Kandinskij, vi tennero corsi di insegnamento artistico generale così come in occasione delle esposizioni patrocinate dal governo di Weimar furono invitati attori di teatro e nomi di spicco della cultura musicale d’avanguardia, da Hindemith a Busoni a Stravinskij.

Nel 1925 la scuola si trasferì a Dessau, dove venne costruito il famoso edificio-simbolo di Gropius e dove un crescente spazio venne dato alla neonata sezione di architettura con un programma di tipo “essenzialmente funzionalistico e collettivistico oltre che molto attento alle tecniche costruttive” (Gropius). Tuttavia, dato il contesto postbellico di ribollente scontro ideologico, il sussistere di un’esperienza culturale tanto radicale e cosmopolita, oltre che di evidente ascendenza filo-comunista, non poteva che scontare il montante nazionalismo e la rivendicazione germanica di un’appartenenza di ‘sangue e suolo’. Passata sotto la direzione dell’architetto Mies van der Rohe e da ultimo stabilitasi a Berlino, con l’ascesa del nazismo al potere, come tanti altri movimenti, divenne oggetto della lotta del regime all’arte e alla cultura contemporanea bollate dalla propaganda come ‘degenerate e antipatriottiche’. La chiusura definitiva giunse nel 1933 a seguito di una perquisizione della Gestapo.

 

LUOGHI DEL BAUHAUS – ORGANIZZARE LE TAPPE DEL VIAGGIO

Per visitare i luoghi del Bauhaus, disseminati in Turingia e Sassonia, vi consigliamo, una volta atterrati a Francoforte, di recarvi in treno fino a Weimar e di soggiornarvi presso il Grand Hotel Russischerhof

russischerhof-weimar.de/

quindi, noleggiata un’auto, di recarvi prima a Jena e quindi a Dessau.

Molti i luoghi da visitare, dalla Bauhaus Universitat     www.uni-weimar.de/de/universitaet/start/

al Bauhaus Museum   www.bauhausmuseumweimar.de/en/

al prototipo abitativo della Haus am Horn, attualmente in fase di ristrutturazione ma la riapertura è prevista per maggio

www.klassik-stiftung.de/einrichtungen/museen/haus-am-horn

all’edificio della Mensa am Philosophenweg, realizzato da Ernst Neufert a Jena, città-natale di Schiller

architecture.uic.es/2014/03/17/happy-birthday-ernst-neufert/jena__mensa_rdax_275x182/

per citarne solo alcuni. By PM

 

About The Patrizia Rossato Mari

Co-founder FormaEssenza, Research and Content Manager

14 Thoughts to A CENT’ANNI DAL BAUHAUS, SCUOLA E CORRENTE PER UNA NUOVA ARTE DEL COSTRUIRE E UNA NUOVA UNITA’ CULTURALE

  1. gamefly free trial maggio 2, 2019 at 11:16 pm

    This is my first time visit at here and i am actually pleassant to read everthing at alone place.

    #
  2. gamefly free trial maggio 3, 2019 at 12:38 pm

    No matter if some one searches for his necessary thing, thus he/she needs
    to be available that in detail, thus that thing is maintained over here.

    #
  3. gamefly maggio 4, 2019 at 10:36 am

    Fascinating blog! Is your theme custom made or did you download it from somewhere?

    A design like yours with a few simple tweeks would really make my blog stand out.
    Please let me know where you got your design. Many thanks

    #
  4. Hey! This is my first visit to your blog!
    We are a team of volunteers and starting a new initiative in a community in the
    same niche. Your blog provided us useful information to work on.
    You have done a extraordinary job!

    #
  5. Shirley Letscher maggio 8, 2019 at 6:59 am

    I view something really interesting about your web blog so I saved to bookmarks.

    #
  6. I get pleasure from, lead to I discovered exactly what I was looking for.
    You’ve ended my 4 day long hunt! God Bless you man. Have a great
    day. Bye

    #
  7. If some one desires to be updated with most recent technologies then he must be visit this website and be up to date all
    the time.

    #
  8. g maggio 12, 2019 at 1:22 am

    Great work! That is the kind of information that should be shared around the internet.
    Disgrace on the seek engines for no longer positioning this post upper!
    Come on over and talk over with my web site . Thank you =)

    #
  9. g maggio 13, 2019 at 6:33 am

    Hello There. I found your weblog the usage of msn. That is a very smartly
    written article. I’ll be sure to bookmark it and return to learn extra of your helpful info.
    Thank you for the post. I will certainly return.

    #
  10. g maggio 14, 2019 at 8:17 am

    hey there and thank you for your info – I have certainly picked up something new from right here.
    I did however expertise a few technical points using this site, as I experienced to reload the
    web site lots of times previous to I could get it to load correctly.
    I had been wondering if your web host is OK? Not that I am complaining, but slow loading instances times will very frequently affect your placement in google and can damage your quality score
    if advertising and marketing with Adwords. Well I’m adding
    this RSS to my e-mail and can look out for much more of your respective fascinating
    content. Make sure you update this again soon.

    #
  11. Heya i’m for the first time here. I came across this board and
    I find It really useful & it helped me out a lot. I hope to give something back and help
    others like you helped me.

    #
  12. download minecraft pc maggio 15, 2019 at 10:48 pm

    Hi, every time i used to check website posts here early
    in the daylight, for the reason that i like to find out more and more.

    #
  13. gamefly free trial maggio 30, 2019 at 5:23 am

    I’m not sure where you are getting your information, but good
    topic. I needs to spend some time learning much more or understanding more.

    Thanks for great information I was looking for this info for my mission.

    #
  14. gamefly free trial maggio 31, 2019 at 4:23 pm

    I am in fact grateful to the holder of this website who has shared
    this impressive post at here.

    #

Lascia un commento

btt