OPULENZA, DECADENZA E DECORATIVISMO PER IL NUOVO ANNO. DAGLI ‘ARTS AND CRAFTS’ (E DA MARIANO FORTUNY) A ‘THE ATTICO’

By Patrizia Rossato Mari

Posted in , ,

Non solo Gucci. A rappresentare il fashion-guru e l’icona di riferimento per i nuovi dandies (declinato anche al femminile), ormai non c’è solo Alessandro Michele, stilista di genio che ha rivoluzionato i canoni dell’eleganza (re)inventando il tapestry-style e coniugando sensualità e opulenza. Le odierne aspiranti marchese Casati (e i corrispettivi maschili del tipo Oscar Wilde o Swann, l’esteta protagonista della proustiana Recherche), possono infatti trarre ispirazione e suggerimenti di stile anche da ‘The attico’, brand di recente conio nato dalla voglia di due giovani cosmopolite di vestire la seduzione di fogge sontuose e decadenti, di esibire in pubblico il lusso ‘privato’ di peignoir e robe de chambre, ammiccando al piacere di incontri furtivi e proibite alcove. Lusso, calma e voluttà, ma anche estetismo da flaneur e accenti simbolisti: il canone che un’intera generazione di poeti e artisti, da Baudelaire a Gustave Moreau, ha incarnato in opere e vita, sin dall’Ottocento è stato percepito anche come estenuazione dei sensi, dissipazione, oscenità, omicidio. L’altra faccia dell’estetizzazione della vita consiste nella sua deturpazione (Oscar Wilde docet). Dalle allucinazioni dell’oppio e dell’assenzio il Decadentismo trasse i suoi capolavori; e della sua dote iconografica di ‘femmes fatales’ le due giovani stiliste hanno saputo rispolverare la ricercata e beffarda stravaganza, la dominante teatralità da ‘Venere in pelliccia’, l’appagamento languido esaltato ‘dagli occhi lenti, di giaguaro che digerisce il sole’, citati dal futurista Marinetti in riferimento alla marchesa Luisa Casati regina della Belle Epoque. I rimandi potrebbero continuare…

Nel segno della medesima filosofia estetica, Gilda Ambrosio e Giorgia Tordini hanno inteso realizzare un brand dedicato espressamente a un pubblico di donne-muse, di temperamento, sicure di sé e disinibite, rappresentanti di città e orizzonti culturali diversi, ma accomunate dal medesimo nostalgico gusto della sigaretta. Sono proprio i loro capi, ci raccontano, a fare di tali ‘adepte’ delle ‘muse’. Cerimoniere ideali in ovattate Penthouse da upper-class. Nel nome del brand, ‘attico’, dall’inglese ‘penthouse’, si è voluto racchiudere il senso di una collezione che fa di un guardaroba da camera delle mise da ‘sfoggiare’ più che indossare – pepli fascianti il nudo di acerbe Danaidi con l’ostentazione di tagli vertiginosi, ma anche con naturalezza, effortless, cioè senza sforzo. La ricchezza dei materiali, i pattern grafici e l’esplosione cromatica, che sembrano mutuati dai tessuti d’arredo di preziosi boudoir, evocano l’orientalismo in voga nell’Ottocento, le stampe di Morris ispiratrici dei tessuti veneziani di Mariano Fortuny, lo sfarzo con cui si abbigliavano lussuose cocotte per ricevere gli amanti nell’intimità. Egerie e, all’occorrenza, dissimulatrici, come la Odette di Proust. Lusso e opulenza per nuove élite, in questa era di interregno che cita Manierismo e Barocco, ma come fatto di costume e non decoder capace di identificare riti e simboli di transizione. Alessandro Michele non è Bernini e la sua rutilante ridondanza non commuove come la vertigine espressiva leggibile nei visi, nei gesti dinamici e nelle pose drammatiche del grande scultore. Ripulsa del minimalismo freddo e del format troppo concettuale che hanno a lungo dominato il fashion: di questo si è trattato e, nella migliore ipotesi, delle conseguenze di un ‘horror vacui’ alla D’Annunzio, cioè in ultima analisi di una rimozione.

E’ probabile che solo i fondatori degli ‘Arts and Crafts’ – gli eclettici inglesi Edward Burne-Jones e William Morris -, con la definitiva consacrazione delle arti applicate nella creazione di begli ambienti e begli oggetti d’uso comune – utopia di un mondo salvato dalla bellezza -, approverebbero senza obiezione le ragioni di una moda attraverso la quale realizzare se stessi come opera d’arte nel contempo sfidando la ristrettezza delle convenzioni borghesi. Ma sin qui ci siamo divertiti a costruire una bella narrazione e un contesto storico senza quasi aver interpellato le artefici della collezione per conoscerne la genesi: e temiamo che delle ascendenze citate il duo fondatore di ‘The attico’ sia e resterà inconsapevole in perpetuum, così come del fatto crudele che in ogni epoca l’eccesso di autocelebrazione e i molli costumi costituiscano il fragile diaframma di ghiaccio sotto cui la voragine sta inghiottendo il vecchio mondo, e che, come riconosce un celebre poeta libertino, gli esseri migliori siano pertanto i virtuosi che praticano leggerezza e arte del pattinaggio. By MG

 

About The Patrizia Rossato Mari

Co-founder FormaEssenza, Research and Content Manager

15 Thoughts to OPULENZA, DECADENZA E DECORATIVISMO PER IL NUOVO ANNO. DAGLI ‘ARTS AND CRAFTS’ (E DA MARIANO FORTUNY) A ‘THE ATTICO’

  1. gamefly free trial maggio 2, 2019 at 11:46 am

    I always spent my half an hour to read this blog’s content everyday along with a cup of coffee.

    #
  2. gamefly free trial maggio 4, 2019 at 4:37 am

    Having read this I believed it was rather enlightening.
    I appreciate you finding the time and effort to put this
    informative article together. I once again find myself personally spending a significant amount of
    time both reading and commenting. But so what, it was still worth it!

    #
  3. gamefly maggio 5, 2019 at 2:14 pm

    Now I am going to do my breakfast, after having my breakfast coming again to
    read further news.

    #
  4. It’s difficult to find experienced people about this
    subject, however, you sound like you know what you’re talking about!

    Thanks

    #
  5. Rigoberto Wlosinski maggio 8, 2019 at 7:04 am

    Way cool, some valid points! I appreciate you making this article available, the rest of the site is also high quality. Have a fun.

    #
  6. g maggio 11, 2019 at 3:22 am

    This design is spectacular! You definitely know how to keep
    a reader entertained. Between your wit and your videos, I was almost moved to start my own blog (well, almost…HaHa!) Great job.

    I really enjoyed what you had to say, and more than that,
    how you presented it. Too cool!

    #
  7. g maggio 11, 2019 at 3:50 pm

    It’s really a great and helpful piece of info.
    I’m glad that you simply shared this helpful info with us.
    Please keep us up to date like this. Thank you for sharing.

    #
  8. minecraft download maggio 12, 2019 at 5:12 pm

    Thanks to my father who stated to me regarding this web site, this web site is actually
    awesome.

    #
  9. minecraft download pc maggio 16, 2019 at 8:26 am

    Thanks in favor of sharing such a nice thinking, paragraph
    is nice, thats why i have read it fully

    #
  10. Hello, I check your blogs daily. Your story-telling style is awesome, keep it up!

    #
  11. gamefly free trial maggio 20, 2019 at 9:42 pm

    Nice post. I learn something new and challenging
    on websites I stumbleupon every day. It will always be helpful to read through content from other authors and practice something from their websites.

    #
  12. I was wondering if you ever thought of changing the
    structure of your blog? Its very well written; I love what
    youve got to say. But maybe you could a little more
    in the way of content so people could connect
    with it better. Youve got an awful lot of text for only having
    1 or 2 images. Maybe you could space it out
    better?

    #
  13. gamefly free trial maggio 29, 2019 at 3:06 pm

    First off I would like to say excellent blog!
    I had a quick question which I’d like to ask if you do not mind.

    I was interested to find out how you center yourself and clear your head before writing.
    I have had a difficult time clearing my thoughts in getting my ideas out there.

    I truly do enjoy writing however it just seems like the first 10 to 15 minutes are generally wasted simply just trying to figure out how to begin. Any recommendations or tips?

    Thank you!

    #
  14. gamefly free trial maggio 30, 2019 at 2:54 am

    This post is worth everyone’s attention. When can I find out more?

    #
  15. gamefly free trial maggio 31, 2019 at 6:55 pm

    I read this paragraph fully about the comparison of hottest and previous technologies,
    it’s awesome article.

    #

Lascia un commento

btt